Natale a Notting Hill / Karen Swan

Una Cenerentola post-moderna a Londra

In questi giorni freddi ci vuole una fiaba post-moderna da leggere prima di dormire o bevendo una cioccolata calda. “Natale a Notting Hill” è un romanzo non troppo scontato, piacevole e a tratti divertente. Una fiaba, sì, perché c’è una Cenerentola pasticciona come protagonista, Nettie, che fa di tutto per rovinare le sorprese che le arrivano come doni sotto l’albero, post-moderna perché si parla di social, di hasthtag, di Twitter e di come queste novità già prepotentemente presenti nella nostra vita possano creare tendenze, e addirittura incrementare gli affari. Il resto lo fa il panorama di una Londra scintillante di luci e di addobbi. Anche gli altri personaggi, soprattutto l’amica di Nettie, Jules. E poi c’è Jay, bello da fare girare la testa, famoso e ricchissimo, che è il principe azzurro delle fiabe. Nel romanzo tutto è ben congegnato e le 384 pagine volano via in un attimo. E, alla fine, ti trovi a sognare che qualcosa di magico potrebbe capitare anche a te, a Natale.

TRAMA

Nettie Watson si trova suo malgrado a essere protagonista di una campagna pubblicitaria che ottiene milioni di visualizzazioni su Twitter. Mentre il Natale si avvicina e la star più ambita di Inghilterra le fa una corte spietata, la ragazza deve però fare i conti con il dolore per la scomparsa della madre.

amazon-storeapp-storeplay-store
Nessun commento

Invia un commento