L’uomo di casa / Romano De Marco

Conosci veramente chi ti dorme accanto?

RECENSIONE L’UOMO DI CASA DI ROMANO DE MARCO

Conosci veramente chi dorme accanto a te?

E’ la domanda che è costretta a porsi Sandra, logopedista, moglie e madre dalla vita appagante e felice.Vive con suo marito e la figlia adolescente in uno dei quartieri più eleganti e borghesi di Washington e non le manca nulla.

Tutto per lei cambia quando suo marito viene trovato morto nella sua auto, nella periferia di Washington.

Le circostanze sono imbarazzanti: ha i pantaloni abbassati e la gola tagliata.

Sandra non aveva mai dubitato della sincerità di suo marito, ma si rende conto, pagina dopo pagina, delle bugie che lui le ha raccontato. La sua immagine di perfetto “Uomo di casa” crolla inesorabilmente.

La verità sulla sua morte sarà però ancora più sconvolgente.

La casa degli orrori di Richmond

Il romanzo si apre con un antefatto: in una villetta degradata in Virginia vengono trovati corpicini di neonati rapiti e uccisi.

Tutte le forze investigative si concentrano nella ricerca di una donna che è stata vista uscire talvolta da quella casa e che viene subito ribattezzata “la Lilith di Richmond”, ma di lei nessuna traccia.

La parte che mi è piaciuta di più del romanzo è quella in cui viene descritta la “casa degli orrori”. De Marco è bravissimo a rendere l’atmosfera di terrore e di degrado di quel luogo.

Ho anche apprezzato moltissimo il personaggio di Gina Cardena, la poliziotta che dedica la sua vita a cercare Lilith. Un’ossessione che le costerà la carriera e distruggerà la sua vita.

Un domestic – thriller in perfetto stile americano

L’uomo di casa di Romano De Marco è un perfetto esempio di domestic thriller: quando il Male si cela tra le mura domestiche.

Un filone tipicamente letterario che De Marco interpreta alla perfezione.

Devo ammettere che fino all’ultimo sono stata indecisa su chi potesse essere Lilith e anche il finale mi ha stupita. Senza fare spoiler, posso dire che mi aspettavo una completa riabilitazione di Alan, il marito morto, che però a mio parere non avviene.

Per nulla scontato, ben scritto e appassionante. Sicuramente consigliatissimo.

amazon-storeapp-storeplay-store
No Comments

Post A Comment