Una vita come tante / Hanya Yanagihara

Dopo mille pagine, vorresti che ce ne fossero altre mille

RECENSIONE UNA VITA COME TANTE DI HANYA YANAGIHARA

Struggente e delicato, spietato e poetico. Se siete alla ricerca di un romanzo che lasci il segno, capace di toccarvi il cuore e di commuovervi, prendervi a pugni nello stomaco e poi accarezzarvi dolcemente, “Una vita qualunque” fa al caso vostro. Quasi 1100 pagine nell’edizione Sellerio che però scorrono come un fiume che trascina nella lettura. New York, il Texas, Cambridge, Parigi, Roma sono i luoghi in cui si svolgono le vite dei protagonisti.

Yanagihara in questo libro affronta i più grandi temi dell’esistenza, dall’aberrazione dell’umanità fino alla più pura e sacra amicizia come, forse, unica forza per resistere al dolore. Perché continuare a vivere, si chiede Jude, uno dei protagonisti, anche quando la sofferenza è tutto ciò che riusciamo a vedere intorno, se non perché lo stiamo facendo per qualcun altro?

I personaggi di “Una vita come tante” sono profondi e indimenticabili. Per questo se da una parte non vedevo l’ora di scoprire come finisse il romanzo, dall’altra per me abbandonare Jude, Willelm, JB, Malcolm, Andy, Harold e Julia è come separarmi da amici che ho imparato a conoscere pagina dopo pagina. Sono tante le domande che si sollevano: fino a che punto un amico ci può o deve salvare? Quanto si può perdonare a un amico che ci ferisce?

Jude, il personaggio intorno al quale ruota il romanzo, ha vissuto un passato terribile, del quale non vuole e non riesce a parlare con nessuno. Non vuole la pietà, la comprensione o la stima di chi gli sta intorno, vuole solo che la sua sia “una vita come tante”. E’ quello che tutti coloro che lo amano non riescono a capire. L’unico con cui riesce ad aprirsi è Willelm, fiducioso e amante della vita, l’opposto di Jude.

Le loro storie si intrecciano a quelle dei loro migliori amici, JB e Malcolm. All’improvviso, girando pagina, ecco un nuovo colpo di scena, una bella o una brutta notizia, che può far scoppiare il cuore di gioia o annientare dal dolore. Perché alla fine, guardando il proprio percorso, si possono considerare tutti i fatti, gli eventi, gli incontri, che non sarebbero mai dovuti accadere a nostro giudizio, ma anche tutte le sorprese inaspettate che fanno sentire baciati dalla fortuna. Come nella vita di ciascuno di noi.

TRAMA

A New York quattro amici inseparabili cercano la loro strada per il successo. JB, esuberante ed egocentrico, è convinto di voler diventare un grande pittore, Malcolm sogna di diventare un architetto, Willem fa l’attore ma non crede di riuscire a sfondare, e Jude, l’unico di cui gli altri non sanno nulla, vuole diventare avvocato.

Crescendo, gli equilibri cambiano e ben presto Willem e Jude, che trovano un appartamento alla loro portata in Chinatown, stringono un legame più forte di tutte le avversità della vita.

amazon-storeapp-storeplay-store
No Comments

Post A Comment