Un semplice gesto di tenerezza / Akli Tadjer

Mai smettere di aspettare il vero amore

Una storia d’amore ambientata a Parigi

Recensione Un semplice gesto di tenerezza di Akli Tadjer

Una storia d’amore sotto il cielo di Parigi, a volte plumbeo, a volte azzurro e limpido. “Un semplice gesto di tenerezza” è un romanzo scorrevole, leggero e divertente ma al tempo stesso non scontato.

Fino all’ultima riga vi chiederete come finirà tra Adele Reverdie e Leo. Anche se il tema della disabilità non è una novità in letteratura, il racconto non appare scontato.

A dare originalità alla storia ci sono poi i lavori della protagonista, impresaria di pompe funebri, e della sua migliore amica, Leila, bravissima nel trucco dei cadaveri e nel restituire loro la migliore immagine possibile per l’ultimo saluto da parte dei loro cari.

Una storia piacevole e rilassante come una passeggiata lungo la Senna o come un mojito in un locale della Rive Gauche. A volte quello che serve per sentirsi meglio è solo un “semplice gesto di tenerezza”.

LA TRAMA

Per il suo trentesimo compleanno Adele si sente sola come non mai. Ha ormai quasi rinunciato a cercare il vero amore. Sua sorella Rose non si rassegna però e le organizza una festa alla quale invita gli amici del liceo.

Al party Adele conosce Leo, massaggiatore bellissimo e non vedente. Tra i due è un colpo di fulmine e Adele fa di tutto per riuscire a regalare a Leo l’intervento che potrebbe restituirgli la vista.

amazon-storeapp-storeplay-store
Nessun commento

Invia un commento