investigatori nei libri

I cinque investigatori più intriganti della letteratura / I Libri di Meg

La mia top five degli investigatori più intriganti della letteratura!

Per gli amanti del thriller e del giallo, fondamentale è affezionarsi agli investigatori, i personaggi che hanno il compito di scoprire la verità e i colpevoli. Non sempre gli investigatori sono poliziotti o carabinieri: abbiamo anche anatomopatologhe, insegnanti, parroci. Non devono essere per forza irreprensibili: spesso sono anche “dannati”.

L’importante è che sappiano intrigarci!

  • Marcus, il penitenziere. La serie che preferisco della fortunata bibliografia di Donato Carrisi è quella del prete enigmatico, membro del Tribunale delle Anime, istituzione antichissima della Chiesa.

  • Harry Hole, investigatore di Jo Nesbø. Ha un passato di alcolista, ha smesso con le indagini e cerca la felicità. Ma i serial killer non gli danno pace.

  • Il commissario Luigi Alfredo Ricciardi. Malinconico, solitario, è tormentato dagli spiriti dei defunti e ha paura di amare. Lo ha creato Maurizio De Giovanni. Potete conoscerlo in Rondini d’inverno.

  • Kay Scarpetta, l’anatomopatologa protagonista di una lunghissima serie di thriller di Patricia Cornwell. Apparentemente forte, nasconde in sé fragilità e sensibilità. Con lei i morti “parlano”.

  • Il commissario Michele Balistreri. Nato dalla penna di Roberto Costantini,ha un oscuro passato nell’estrema destra e una rabbia che si porta dentro. Lo amo, specialmente nell’ultimo: “Ballando nel buio”.

No Comments

Post A Comment